Senza categoria

VIRGO TACENS IN VERBO TACENTE.

VIRGO TACENS IN VERBO TACENTE.

(Meditazione di Padre Guérard des Lauriers sulla festa della Visitazione.)

La Santa vergine porta silenzio, Lei è il silenzio. Tuttavia, Ella non tace del tutto: Gesù ha voluto conservare per sé stesso questo stato di silenzio. Ma lei ha già taciuto molto: Lei è rimasta nella fede. In questo grado, nonostante il Magnificat, a causa di Lui, possiamo dire in questa circostanza che lei è "la Vergine che tace". Lei tace secondo la lingua degli uomini, ma parla la lingua della gioia nel senso in cui la gioia istruisce. Così Lei è "la Vergine che tace". Ella trae la grazia del silenzio, che è sua, nel verbo che Ellla porta in sé e che tace. Lei diventa "la Vergine che tace" nel "Verbo che tace". È lei che porta Gesù, ma è il "Verbo di silenzio" che porta la "Vergine che tace". Con questo atto che Ella compie, la "Vergine che tace" è come l’Ostensorio del Verbo che é silenzio. L’immagine è corretta, perché Maria fa più che portare: come l’ostensorio mette in evidenza ciò che si vuole manifestare, così Maria manifesta Dio. Lei permette a Dio di restare nel silenzio e manifesta questo silenzio di Dio tramite la sua presenza. Maria che è "Vergine che tace" trae il suo silenzio nel verbo silenzioso che Ella porta in sé. In questo modo, tramite questo silenzio, Ella è l’ostensorio del "Verbo-silenzio" che Ella porta.
VIRGO TACENS IN VERBO TACENTE. AMEN.
2 Luglio 1953.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...